I cumuli delle talpe

 

La talpa, nella sua frenetica attività, scava quotidianamente nuove gallerie, portando in superficie il materiale rimosso: ecco che si formano i caratteristici “cumuli”.

La più o meno recente attività sotterranea della talpa è documentabile con sofisticate apparecchiature, strumenti che permettono di fotografare nell’infrarosso.

I cumuli recenti hanno una temperatura più bassa perché la terra è ancora umida; solamente dopo alcune ore di irraggiamento solare si osserva un evaporazione dell’acqua contenuta, con conseguente aumento della temperatura.

Cumuli talpe all'infrarosso

Area 1 (Ar1) temperatura media 11,7 gradi C°

Area 2 (Ar2) temperatura media 27,4 gradi C°

Area 3 (Ar3) temperatura media 19,5 gradi C°

 

Cumuli all'infrarosso

Area 1 (Ar1) temperatura media 13,3 gradi C°

Area 2 (Ar2) temperatura media 21,6 gradi C°

Puntatore 1 (Sp1) temperatura 27,4 gradi C°

 

I cumuli meno recenti (1-2 giorni) hanno una temperatura superficiale più alta: l’acqua contenuta nel terreno è evaporata a causa dell’irraggiamento solare.

Cumuli all'infrarosso

Area 1 (Ar1) temperatura media 20,4 gradi C°